Il vostro amico gatto: come ridurre l'odore della lettiera.

Il vostro amico gatto: come ridurre l'odore della lettiera.



Consigli pratici per risolvere l’inconveniente.

Sempre più persone scelgono la discreta e calda compagnia di un gatto. Parliamo di gatti da appartamento, ovviamente, non di gatti selvatici. Anche se un gatto dà meno problemi di un cane, bisogna comunque provvedere anche ai suoi bisogni fisiologici. Il grosso del problema è stato da tempo risolto con l’introduzione della lettiera. Purtroppo, dato il materiale che raccoglie, è necessaria una cura particolare per non saturare l’appartamento (specie se non avete un poggiolo) di quel caratteristico ed inequivocabile odore! Pochi hanno la possibilità/tempo di lavare ogni giorno la lettiera, per cui possono essere di aiuto alcuni accorgimenti da usare nella pulizia periodica della lettiera.

– lavare ad intervalli regolari la lettiera con molta acqua e poco sapone (i gatti odiano l’odore del sapone). Nei giorni di sole conviene lasciarla esposta ai raggi solari i quali agiscono da sterilizzante naturale.

– prima di mettere la nuova sabbia è consigliabile spargere del bicarbonato sul fondo della lettiera. Riduce la proliferazione dei batteri e quindi allunga i tempi di manutenzione. Il          prodotto è inodore e non disturba il vostro gatto.

– scegliete una sabbia evitando di guardare solo il prezzo. Le sabbie di cristalli sono un po’ più costose ma molto più efficienti, contro gli odori, di quelle di argilla.

– mescolate alla lettiera un apposito deodorante. Lo potete trovare nei negozi per animali ed è veramente efficace.

– rimuovete subito i residui solidi. Questo accorgimento è fondamentale; non pretendete che siano solamente la sabbia e il deodorante a risolvere il tutto.

Chi ha un gatto da tempo, certamente sarà arrivato da solo a scoprire questi accorgimenti. Per chi ha scelto da poco la compagnia di un gatto possono invece risultare utili e risolutivi questi pratici consigli.