Il Titanic tornerà a navigare

Il Titanic tornerà a navigare



Proprio così: il mitico Titanic tornerà a navigare. Non quello originale, ovviamente, ma il Titanic II. Sono trascorsi 100 anni dal fatidico giorno dell’inabissamento del Royal Majesty Ship Titanic con i suoi 1500 passeggeri. É di gran lunga la nave più conosciuta grazie al fortunato film di James Cameron. Se ne è parlato molto nelle ultime settimane ma una persona ha deciso di passare ai fatti. Si tratta del miliardario australiano Clive Palmer il quale ha deciso di commissionare la costruzione del Titanic II, nave gemella che si spera abbia miglior destino. Non è la prima volta che qualcuno tenta di ricostruire il Titanic, ma non è mai riuscito a trovare i fondi necessari o il cantiere ideale per compiere l’opera. Clive Palmer ha tutti e due i requisiti per farlo e lo farà. Le dimensioni e l’estetica esterna saranno identiche al primo, ma verranno apportate delle modifiche strutturali in modo da scongiurare un affondamento. Al posto dei rivetti si userà la saldatura e l’acciaio sarà decisamente migliore di quello di 100 anni fa. Il progetto prevede anche una prua con disegno migliorato per ridurre l’attrito e nuovi potenti propulsori. I 4 camini, inutilizzati, serviranno solamente da elemento decorativo e identificativo. Gli interni saranno completamente da 21° secolo, compresi i sistemi di navigazione e di sicurezza. Sarà lungo 270 metri, come l’originale, anche se le moderne navi da crociera hanno misure superiori. Verrà ricostruito nel cantiere cinese della Jinling CSC ed il primo viaggio, dall’Inghilterra a New York, dovrebbe essere per il 2016. Ovviamente, speriamo che la storia non si ripeta!

Via