Il mare sale più in fretta del previsto

Il mare sale più in fretta del previsto



Il livello dei mari sta crescendo molto più velocemente rispetto a quanto previsto inizialmente dai ricercatori delle Nazioni Unite. È quanto emerge da uno studio pubblicato oggi nell’ambito della conferenza internazionale sul clima di Doha. Lo studio mette a disposizione i rilevamenti occorsi tra il 1990 e il 2011, mostrando che il livello dei mari si è alzato di 3,2 millimetri l’anno: il 60% in più di quanto era stato inizialmente preventivato. Gli autori della ricerca, provenienti da Germania, Francia e Stati Uniti, concludono dicendo che l’andamento futuro potrebbe essere ancora peggiore. Nel corso del XX secolo, gli oceani si sono alzati di 17 cm; di questo passo, secondo il coordinatore dello studio Stefan Rahmstorf (Istituto di Potsdam sul clima) durante il secolo presente il livello potrebbe salire da 50 a 100 centimetri, in base alle emissioni dei gas serra, ridisegnando la geometria delle coste. Tutto ciò non vuole creare allarmismi, ma 200 delegazioni internazionali sono comunque riunite a Doha, e ci resteranno fino al 7 dicembre, per la 18a conferenza ONU sul clima.

Via