Il “Ghost Swimmer” della US Navy

Il “Ghost Swimmer” della US Navy



La scorsa settimana si è visto un grosso pesce nuotare visino alla Joint Expeditionary Base di Norfolk, Virginia. Ma non era in carne ed ossa, bensì l’ultima creazione della U.S. Navy. È un pesciolone che assomiglia ad un grosso tonno che nuota e si muove come un vero pesce. È stato concepito per spingersi dove l’uomo non può andare se non con grossi rischi: esplorare acque poco profonde, controllare navi, porti e aree minate senza dare nell’occhio. È una variante del già conosciuto “Progetto Nemo” e questo “Ghost Swimmer” funziona allo stesso modo. Progettato per la guerra silenziosa, può essere utilizzato anche come arma contro imbarcazioni o per scovare il punto debole di una struttura. Nuota più velocemente della versione “Nemo” arrivando a toccare i 30 km/h per brevi periodi, oppure nuotare normalmente per molto tempo a 5 km/h. Viene comandato e controllato attraverso un PC portatile e si spera contribuisca a scovare i pericoli prima che diventino letali. www.popsci.com