I ragazzi di oggi raggiungono prima la pubertà

I ragazzi di oggi raggiungono prima la pubertà



Un nuovo rapporto della American Academy of Pediatrics dimostra che i ragazzi di appena nove mostrano già segni di maturità. É una realtà che era balzata agli occhi dei nonni già da anni, ossia che i ragazzi di oggi fossero più maturi di un tempo. Lo studio è stato pubblicato sabato scorso e i dati dimostrerebbero che i ragazzi americani danno segni di pubertà da 6 mesi a 2 anni prima di quanto stimato in precedenza. Ovviamente non si parla solo dei maschi, ma anche delle femmine. Uno studio del 2010 pubblicato su US Journal of Pediatrics evidenziava che le ragazze avevano anticipato la pubertà e che alcune bambine iniziavano a sviluppare il seno a 7 anni. Altri studi similari rivelano che non è un caso americano, ma che in tutto il mondo c’è un anticipo di pubertà. Ci si chiede anche se l’aumento di peso che interviene a questa età sia dovuto o meno, per le femmine, alla produzione di estrogeni femminili. Questo anticipo di maturità dovrebbe far rivedere il modo di parlare ed affrontare i problemi dei ragazzi in crescita sia in famiglia che nella scuola. Il dottor Frank Biro, un ricercatore del Cincinnati Children’s Hospital, ha detto al New York Times: “Se i ragazzi stanno anticipando i tempi, bisogna che i genitori li seguano per aiutarli a crescere e non attendere che il super-ego si manifesti solo in tarda adolescenza o ai vent’anni. I ragazzi hanno bisogno di una mano, sapere cosa devono fare”. Indipendentemente dalle tendenze generali, perciò, è importante che i genitori prestino attenzione allo sviluppo dei propri figli, hanno detto i ricercatori, anche per sapere quando iniziare a parlare con loro dell’attività sessuale.

Via