I giovani americani snobbano l’auto

I giovani americani snobbano l’auto



La gioventù americana snobba l’auto. Lo ha detto giorni fa Jordan Weissmann su TheAtlantic.com: “Purtroppo per le Case automobilistiche, sembra che i giovani non siano particolarmente interessati ad acquistare un’auto, né sono così appassionati alla guida”. Ora, un nuovo importante rapporto di Benjamin Davis e Tony Dutzik presso il Gruppo Frontier e Phineas Baxandall, documenta questa tendenza senza precedenti attraverso un’ampia varietà di indicatori. La media annuale di miglia percorse dai veicoli dei giovani (da 16 a 34 anni) negli Stati Uniti è diminuita del 23 per cento tra il 2001 e il 2009, passando da 10.300 miglia pro capite a soli 7.900 miglia nel 2009. La percentuale di giovani dai 14 ai 34 anni che non intendono prendere la patente è passata dal 21% del 2000 al 26% del 2010. Fanno molto più uso di biciclette e delle gambe per i brevi tratti. Sempre negli ultimi 10 anni, i giovani che usano la bicicletta sono aumentati del 24% mentre i tragitti a piedi hanno avuto un incremento del 40%. Il merito è in buona parte dovuto al costo del viaggiare in auto. Possedere e guidare una macchina costa circa 6.000 euro l’anno, e questo prima dell’ultimo aumento di benzina che ha portato il prezzo a 0,7 euro/litro (comunque ben lontano dai nostri 2 euro/litro). Molti giovani sono disoccupati e preferiscono spendere i soldi che riescono a racimolare in altre cose che non siano auto, assicurazioni, benzina, manutenzioni, parcheggi. Ma il fenomeno non si riferisce solo alla fascia meno ambiente; anche i figli di famiglie benestanti preferiscono i mezzi pubblici e le biciclette piuttosto che infognarsi nel traffico. Sembra che le grandi marche di automobili non siano più uno status symbol per le giovani generazioni. La JD Power and Associates, molto  nota in America, ha analizzato centinaia di migliaia di conversazioni online, relative alle automobili, su Twitter e Facebook  rilevando che gli adolescenti e i ventenni hanno percezioni negative per quanto riguarda la necessità e il desiderio di avere un’auto. Per generazioni di americani la proprietà di un’auto è stata simbolo di libertà e indipendenza; per sempre più giovani di oggi, la macchina è un onere che non vogliono più mantenere.

Via