I cibi biologici sono veramente migliori?

I cibi biologici sono veramente migliori?



Secondo un team di ricercatori dell’Università di Stanford (Santa Clara – California) le colture biologiche non sono molto più benefiche per la salute delle colture convenzionali (quelle che usano anche i pesticidi, per intenderci). Secondo lo studio, non vale la pena di pagare di più un prodotto nella convinzione che sia più salutare. La dottoressa Dena Bravata e colleghi del Centro Medico dell’Università di Stanford hanno passato al setaccio migliaia di documenti che trattano dei benefici per la salute di alimenti biologici senza trovare sostanziali differenze per quanto riguarda il contenuto vitaminico dei vari alimenti. Allo stesso risultato sono arrivati per quanto concerne proteine e grassi tra latte biologico e convenzionale. Hanno anche scoperto che non ci sarebbe una reale garanzia sull’assenza di pesticidi nelle colture biologiche, anche se la loro presenza è certamente minore. I risultati, che hanno fatto il giro del mondo, sono stati pubblicati su Annals of Internal Medicine journal, e sarebbero il più colossale studio mai eseguito sui due tipi di colture. La revisione ha incluso studi su persone con diete biologiche e convenzionali, così come la ricerca della quantità degli elementi nutritivi, della contaminazione batterica, micotica e presenza di pesticidi. Il co-ricercatore Crystal Smith-Spangler, docente della Scuola di Medicina a Standford, dice: “Alcuni credono che le colture biologiche siano più salutari e nutrienti, ma siamo stati sorpresi non trovando grandi differenze”. Il team ha rilevato che nelle colture biologiche la presenza di pesticidi è mediamente il 30% inferiore a quella delle colture tradizionali nella quali, comunque, la concentrazione è sempre nei limiti di sicurezza previsti. Allo stesso risultato sono arrivate due ricerche fatte su bambini. I residui di pesticidi ritrovati nelle urine dei bambini che consumavano diete biologiche erano più bassi di quelli che mangiavano prodotti tradizionali, ma i residui di questi ultimi erano comunque nei limiti. (Chi mangia biologico, sembra di capire, ingerisce pur sempre meno pesticidi). Secondo gli studiosi dell’Università di Oxford, altra fonte, le colture biologiche non sono meno inquinanti di quelle tradizionali. La produzione di latte, cereali e carne di maiale in maniera biologica creerebbe maggiori emissioni di gas serra delle produzioni convenzionali. Quale sarà la verità? E voi cosa ne pensate?

Via