I benefici del camminare in gruppo

I benefici del camminare in gruppo



Camminare in gruppo può ridurre il rischio di malattie cardiache, ictus, diabete di tipo 2 e alcuni tipi di cancro, secondo una nuova ricerca pubblicata sul British Journal of Sports Medicine. Con più di un terzo degli adulti americani obesi ed una spesa medica annuale relativa a questo problema stimata sui 147.000 milioni dollari, l’obesità non è più un problema personale ma è diventato un problema nazionale. Nonostante gli sforzi per informare le persone sui pericoli dell’obesità, non si vede alcuna inversione di marcia. Sempre più studi stanno proponendo alle persone un’alimentazione sana abbinata all’esercizio fisico, sia per gli adulti che per i bambini. In particolare si raccomanda agli adulti di eseguire almeno 150 minuti alla settimana di attività fisica leggera e due giorni in cui fare reali sforzi fisici che coinvolgano i principali muscoli del corpo. Tuttavia, il più grande ostacolo sembra essere la mancanza di tempo da dedicare a queste attività ed una reale motivazione. Una recente ricerca condotta da Sarah Hanson e Andy Jones della Norwich Medical School ha poi dimostrato che camminare in gruppo dà migliori risultati del camminare da soli. La ricerca ha preso in esame 42 studi precedenti che hanno coinvolto 1.843 persone di 14 Paesi diversi, per un totale di 74.000 ore di camminate in gruppo. Tra i partecipante c’erano persone sane e persone con problemi di salute. L’attività del camminare viene esaminata da tempo e risulta un’ottima attività salutare che contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna e a calare di peso, ma questa ricerca dimostra che camminare in gruppo offre molti più vantaggi. Condividere l’esperienza di camminare in gruppo induce un atteggiamento positivo nei partecipanti che, da solo, è già una medicina. Trovare un gruppo di amici che giornalmente si ritrovino per camminare assieme almeno una ventina di minuti, chiacchierando cordialmente, costituisce un vero e proprio rimedio per molti mali fisici, rafforzando la salute mentale e la voglia di vivere. www.examiner.com