Furbi, questi uccelli!

Furbi, questi uccelli!



Ottanta milioni di uccelli americani vengono uccisi ogni anno dal traffico. In particolare le rondini, che hanno iniziato a nidificare sotto ponti stradali. Charles Brown, dell’Università di Tulsa in Oklahoma, ha raccolto rondini morte per 30 anni. Stando alle informazioni raccolte nel corso degli anni, le ali degli uccelli si sarebbero “accorciate”. Questo avrebbe un senso: ali più corte permettono cabrate più rapide e migliore manovrabilità per sfuggire a macchine e camion che sfrecciano sulle strade. “Tutto ciò fa pensare che sia una sorta di selezione veicolare”, spiega Ronald Mumme dell’Allegheny College di Meadville (Pennsylvania). Tuttavia, Brown afferma che gli scontri con gli automezzi non può essere l’unico motivo di queste modificazioni. Dopo il maggio particolarmente freddo del 1996, durante il quale è morta per fame circa la metà della popolazione nidificante, la lunghezza delle ali è notevolmente diminuita, forse perché gli uccelli con le ali più corte erano in grado di catturare più facilmente gli insetti che impattavano sulle loro ali. Le rondini, comunque, hanno una lenta evoluzione. Non così i pesci, che stanno maturando più rapidamente a causa della pesca commerciale, o i fringuelli delle Galapagos che si stanno uniformando in un’unica specie ora che il mangime che trovano comodamente nelle mangiatoie sta sostituendo la loro dieta naturale.

Via