Fukushima: falde acquifere inquinate

Fukushima: falde acquifere inquinate



Alti livelli di un isotopo radioattivo tossico sono stati trovati nelle acque di falda presso l’impianto nucleare di Fukushima, in Giappone. La Tokyo Electric Power Company (TEPCO) ha detto che i test hanno evidenziato che lo stronzio-90 è presente 30 volte di più del tasso consentito. Anche l’isotopo radioattivo trizio è stato individuato a livelli elevati. Dopo il terremoto e conseguente tsunami del marzo 2011, per raffreddare i reattori è necessario pompare acqua da un impianto esterno. Ma rimane il problema di come conservare al sicuro l’acqua di raffreddamento, che viene a sua volta inquinata. Già più volte sono state segnalate perdite dalle tubazioni e dai serbatoi di raccolta. Lo stronzio-90 è un sottoprodotto della fissione nucleare. I test hanno dimostrato che il suo livello nelle falde acquifere di Fukushima è aumentato di 100 volte dalla fine dello scorso anno, ha riferito ai media Toshihiko Fukuda, un funzionario della TEPCO. Il signor Fukuda ha detto che la TEPCO ritiene che ciò sia dovuto alle perdite di acqua contaminata da uno dei reattori, fatto accaduto nell’aprile del 2011. Il tritio, utilizzato anche negli orologi e bracciali fosforescenti, è stato trovato ad un livello otto volte quello consentito. Fukuda ha anche detto che i campioni di acqua marina non hanno mostrato aumenti di radioattività, per cui si ritiene che le acque inquinate siano rimaste all’interno dell’area occupata dalla centrale. Ma la scoperta dell’inquinamento nelle acque di raffreddamento blocca il progetto della TEPCO di buttare in mare queste acque. Il chimico nucleare Michiaki Furukawa ha detto all’agenzia di stampa Reuters che la Tepco non deve assolutamente pompare acqua contaminata nell’oceano. “Devono tenerla da qualche parte, ma non deve lasciare il sito”, ha detto, “e la TEPCO deve effettuare dei test ad intervalli regolari in aree specifiche e rivelare tutto quello che scoprono”. Dall’inizio dei quest’anno sono già diversi gli episodi di inquinamento accaduti. Bonificare Fukushima sembra quasi una fatica di Sisifo…

Via