Febbre dengue dalle zanzare

Febbre dengue dalle zanzare



Questa malattia trasmessa dalle zanzare ha fatto registrare quest’anno già 746.000 casi, come annunciato dal Ministero della Salute brasiliano. Con 368 casi ogni 100.000 abitanti, secondo gli standard dell’Organizzazione Mondiale della Sanità si è di fronte ad un’epidemia. Si ritiene che molta colpa l’abbiano il calo di guardia verso il problema ed il ristagno di acque sporche. Più della metà dei casi sono stati registrati nella zona di San Paolo, risultando triplicati rispetto allo scorso anno. Da gennaio sono morte 229 persone. Il vettore principale è la zanzara Aedes aegypti, anche se sono registrati casi trasmessi da Aedes albopictus. La malattia provoca febbre elevata dopo 5-6 giorni dalla puntura di zanzara. È accompagnata da mal di testa, dolore agli occhi, alle articolazioni, nausea e vomito. Non esiste un vaccino contro la dengue, ma le autorità brasiliane sperano di produrne uno entro il prossimo anno. La città di Piracicaba ha iniziato un esperimento che consiste nel far nascere zanzare maschio con gene modificato in modo da non prolificare. La speranza è che faccia crollare il numero delle zanzare in circolazione. Ora il tempo sta cambiando e ci si aspetta che la malattia vada scemando. Nel periodo 2009-2014 i decessi sono stati 800.
Zanzara tigre