Efficienza nipponica da imitare!

Efficienza nipponica da imitare!



Lo scorso martedì si è aperta una voragine in prossimità di un grande incrocio nella città di Fukuoka, Giappone. Il cratere misurava 30 metri di diametro e 15 metri di profondità, come testimoniano le immagini, ed ha inghiottito un tratto di strada a 5 corsie. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito in seguito allo sprofondamento della strada. Il crollo, forse dovuto ai lavori per la metropolitana in corso nell’area, ha distrutto tutti gli impianti presenti nel sottosuolo, oltre a mettere a nudo le fondazioni dei palazzi adiacenti la strada. Dopo pochi giorni il sindaco di Fukuoka, Soichiro Takashima, ha annunciato che la viabilità e gli impianti erano stati ripristinati, aggiungendo le scuse ai cittadini per le difficoltà createsi in quei giorni. Ovviamente su tutti i social sono piovuti montagne di ringraziamenti per il rapido ripristino.

fukuoka-4

E se fosse accaduto da noi? – vien da pensare. La buca sarebbe quasi certamente ancora piena d’acqua, con tutti i servizi sospesi nell’area, con un caos madornale nella viabilità in attesa che venga discusso: quale Ente dovrà sovrintendere l’emergenza, la scaletta di interventi da compiere, chi potrà eseguirli, in quanto tempo, con quali costi, chi dovrà compiere le verifiche, chi ne trarrà le conclusioni, chi preparerà i preventivi, quando indire la gara d’appalto per i lavori, il criterio di assegnazione dei lavori, quali saranno le ore di lavorazione durante la giornata, chi verificherà il cantiere, chi controllerà l’esecuzione dei lavori, chi eseguirà i collaudi, chi darà il benestare finale, da dove verranno i soldi per pagare l’operazione ecc, il tutto sormontato da tonnellate di carte. Per loro fortuna, i giapponesi mettono il bene sociale prima di quello personale, quindi è stato per loro un dovere e un onore quello di ripristinare il più in fretta possibile il servizio pubblico interrotto. Saranno piccoli, ma sono tosti!

fukuoka-5