E’ il caso di dirlo: mai disperare!

E’ il caso di dirlo: mai disperare!



Nick Vujicic, 32 anni, è nato senza braccia né gambe. Anche se la maggior parte delle attività quotidiane sono per lui un problema, ad iniziare dal lavarsi e vestirsi, è diventato portavoce dell’ottimismo in tutto il mondo. Non c’è una spiegazione medica per la disabilità fisica di Vujicic, una malattia congenita estremamente rara nota come “sindrome di tetra-amelia”. Ha solamente un piccolo piede sul fianco sinistro che lo aiuta a rimanere in equilibrio ma anche a scrivere, a prendere piccoli oggetti, a nuotare ed a calciare un pallone.

Nick 2

L’adrenalina che lo pervade lo ha portato anche a lanciarsi col paracadute. Questo atteggiamento positivo, di fiducia verso la vita, non lo ha però dalla nascita. Cresciuto a Melbourne, in Australia, ha dovuto lottare contro la depressione ed è stato vittima di bullismo e derisioni da parte dei suoi compagni. A 10 anni ha anche tentato il suicidio. Ma è stato anche aiutato a vedere la vita in modo positivo, nonostante le gravi carenze rispetto ai suoi coetanei. A 17 anni il bidello del Liceo nel quale studiava lo ha convinto a parlare in pubblico e da allora non ha più smesso.

Nick 4

Il carismatico australiano è oggi spesso in viaggio per il mondo e non teme di parlare alle folle per attirare l’attenzione pubblica su vari argomenti di valore sociale. Ha già visitato 50 Paesi e tenuto migliaia di discorsi. Porta avanti due ONLUS che si interessano di positività e lotta al bullismo. Ha anche scritto un libro di memorie, Vivere senza arti. Attualmente vive in California con la moglie Kanae ed il loro bambino di 2 anni. Per fine anno è atteso il loro secondo figlio.

Nick 3