Dentiera ed efficienza psico-fisica

Dentiera ed efficienza psico-fisica



Secondo una recente ricerca della University College di Londra, condotta dal dottor Georgios Tsakos professore di epidemiologia e salute pubblica, gli anziani che hanno perso tutti i denti hanno maggiori probabilità di incorrere in perdita della memoria e capacità di camminare rispetto alle persone che hanno ancora qualche dente. I risultati, ovviamente, non sono categorici ma provengono dall’esame di 3.100 partecipanti ultra sessantenni. Nei vari test psico-attitudinali, le persone senza denti hanno uno svantaggio del 10% rispetto alle persone che hanno ancora qualche dente. La differenza è maggiore tra i 60 e i 74 anni, mentre cala dopo i 75. I risultati sono stati pubblicati sul Journal of the American Geriatrics Society. “La perdita dei denti potrebbe essere utilizzata quale indicatore di un precoce declino fisico e mentale in età avanzata, in particolare tra i 60-74 anni di età”, ha detto il dottor Tsakos in un comunicato stampa. “Ci sono molti fattori che possono influenzare questo declino, come lo stile di vita, la situazione economica, finanziaria e i fattori psicosociali”, ha concluso. www.health.com