Debito pubblico: drastica riduzione negli USA

Debito pubblico: drastica riduzione negli USA



Gli Stati Uniti intendono ridurre il loro deficit pubblico di più del 40% durante l’anno fiscale 2013, in modo da portarlo a 642 miliardi di dollari, il livello più basso dal 2008. Questo secondo uno studio condotto dall’Ufficio del Bilancio del Congresso (CBO) pubblicato ieri. “Dato che le entrate dovrebbero crescere più rapidamente della spesa, in base alla programmazione, secondo il CBO il debito dovrebbe continuare a calare”, ha scritto questo organismo indipendente nella sua relazione. Alla fine dello scorso anno il deficit ammontava a 1.087 miliardi di dollari e dovrebbe appunto calare del 40,9% per arrivare a quota 642 miliardi, come dice la CBO. All’inizio di febbraio si prevedeva una riduzione a 845 milioni di dollari nell’esercizio in corso. Le nuove positive previsioni tengono conto di tagli automatici entrati in vigore da marzo che dovrebbero, da soli, decurtare la spesa di 85 miliardi entro il mese di settembre. Se così fosse, il deficit degli USA nel 2013 sarebbe del 4% sul PIL, rispetto al 7% del 2012, e continuerebbe la sua discesa fino al 2016, secondo la CBO. Poi tornerà a crescere al 3,5% entro il 2023, soprattutto a causa del servizio sanitario nazionale, dice il rapporto.

Via