Dalla tecnologia un aiuto contro la fame?

Dalla tecnologia un aiuto contro la fame?



Le tecnologie emergenti, come ad esempio la carne sintetica, gli OGM e le aziende agricole robotizzate, stanno fornendo un assaggio di quello che potrebbe fare in futuro la tecnologia per soddisfare il problema della fame nel mondo. Ma intanto le statistiche riferiscono che il programma alimentare mondiale non è in grado di soddisfare la domanda di oggi:

  • Nel mondo circa 1 persona su 9 non ha cibo a sufficienza per condurre una vita sana e attiva
  • Quasi la metà delle morti di bambini sotto i 5 anni sono dovute a cattiva alimentazione
  • Nei Paesi in via di sviluppo 1 bambino su 6 bambini è sottopeso e 1 su 3 ha un ritardo nella crescita dovuto a problemi alimentari

Chiaramente, la grande sfida per garantire che a livello mondiale tutti abbiano cibo a sufficienza richiede un’azione ora, soprattutto se si stima che la popolazione mondiale avrà un incremento di 1,2 miliardi di persone nei prossimi 15 anni, secondo le Nazioni Unite, e il problema è destinato a crescere. Il futuro del cibo è anche strettamente legato alla capacità di ripresa economica dei Paesi in via di sviluppo. Così, mentre le tecnologie agroalimentari emergenti sono entusiasmanti e senza dubbio risolveranno alcuni dei problemi legati al cibo nel giro di pochi decenni, rimane il problema: come nutrire tutti nel frattempo?