Dalla natura un aiuto contro le infezioni urinarie

Dalla natura un aiuto contro le infezioni urinarie



Miele diluito con acqua può essere un valido aiuto contro le infezioni delle vie urinarie, secondo ricercatori del Regno Unito. Ai pazienti costretti a letto, in ospedale o a casa, viene sovente applicato un catetere per drenare l’urina o per monitorare la diuresi, ma questi tubicini, oltre a risultare fastidiosi, sono spesso causa di infezione. Gli scienziati dell’Università di Southampton hanno dimostrato in laboratorio che una soluzione di miele diluito in acqua ferma i batteri responsabili della formazione di quella leggera patina appiccicosa, che si forma sulla superficie di plastica del catetere, che innesca l’infezione. In teoria, perciò, basterebbe lavare il catetere con acqua e miele perché rimanga pulito una volta inserito. Il miele, lo ricordiamo, è stato usato per millenni come antisettico naturale. La gente lo ha usato per il trattamento di ustioni e ferite; oggi molte aziende hanno iniziato a vendere una gamma di prodotti a base di miele “di grado medico”, conformemente agli standard normativi. Il lavoro del laboratorio, pubblicato sul Journal of Clinical Pathology, ha esaminato due comuni batteri che possono causare infezioni urinarie e della vescica: E. coli e Proteus mirabilis. Anche a bassa diluizione (circa il 3,3%) la soluzione al miele è apparsa utile a fermare i batteri e creare strati di biofilm. Per la ricerca è stato usato miele Manuka, australiano, noto per la sua forte qualità antisettica. Non sono state testate altre qualità di miele, per ora. La ricerca di Southampton è alla sua fase iniziale, ma appare una strada interessante che vale la pena perseguire. Se fosse confermato, si potrebbe risolvere il problema delle infezioni urinarie attraverso un elemento naturale e alla gente piace che si ricorra alla natura per guarire, quando possibile.

miele

Categorie Natura