Da macchina da corsa a salotto su ruote.

Da macchina da corsa a salotto su ruote.



E’ certamente un segnale di maturazione.

Fino a qualche tempo fa si sceglieva la propria vettura (portafoglio permettendo) in base alla sua potenza. L’introduzione dell’autovelox non ha inciso subito sui fattori di scelta, preferendo rischiare ed invocare la fortuna. Oggi si sta assistendo ad un cambio di mentalità, per cui la macchina non è più un mezzo atto a sfogare le proprie tensioni e le strade non sono circuiti. Dossi di rallentamento, autovelox, etilometri, tutor, ritiri patente, procedimenti penali, mega multe ecc.; correre, anche volendo, è oggi (fortunatamente) un’impresa ardua. Ecco allora che si sta guardando la propria autovettura da un’altra angolazione. Dopo tutto, si trascorre un tempo non indifferente in auto, specie coloro che abitano o lavorano in prossimità dei grandi centri urbani. Si sta pensando di allestire la propria auto come una seconda casa (bagno a parte), migliorandone il confort e l’utilizzo. Già molti camionisti, complice il maggior spazio fruibile, hanno attrezzato la loro cabina di guida con TV satellitare, fax, PC in modo da non trascorrere, come un tempo, i tempi di sosta stando buttati sulla cuccetta ma ottimizzando le soste guardando la TV, chattando, scambiando fax con la Sede o il cliente, lavorando al computer. Tutte queste cose non ci stanno su una comune utilitaria, ma ci si sta avvicinando.
Per i guidatori di autovetture, secondo una recente raccolta dati della Direct Line, assume sempre più importanza il fattore sicurezza. Al primo posto troviamo quindi i sensori per il parcheggio, richiesti maggiormente dalle donne. Seguono gli air bag aggiuntivi (sopra, sotto, di lato, ovunque) e il dispositivo di autoparcheggio. Ma c’è già chi pensa ad installare telecamere e schermi per monitorare la strada e registrare la corsa (ed eventuali incidenti). Qualcuno vorrebbe poter comandare tutto a voce.
Dopo la sicurezza viene il confort: finiture in radica, pelle, silenziosità e magari le informazioni di guida proiettate sul parabrezza come per gli aerei.
Per la dotazione elettronica si sogna l’accesso alla rete wi-fi, la connessione ai social network, l’accesso e-mail, un ottimo impianto stereo con DVD, TV satellitare, consolle per video giochi.

E voi, come sognate la vostra auto?