Come risparmiare

Come risparmiare



Vi serve una nuova macchina, pensate di comperarvi un appartamento, un figlio vuole andare all’università ecc. Cosa fate? È corretto andare sempre a chiedere soldi in banca? Forse no. Se vi create un budget annuale, e quindi mensile, sapete esattamente di quanto potete disporre e quanto è il vostro limite di spesa; potete perciò pianificare nel breve o nel lungo termine anche gli acquisti più corposi. Ma se non vi abituate a fare una previsione di spesa, non avrete mai un quadro preciso delle vostre possibilità e continuerete a credere che potete solo chiedere in prestito senza conoscere se potrete onorare il debito. È vero che prepararsi un budget può risultare frustrante e ancor di più sarà rispettarlo, ma bisogna credere che è una fatica che darà certamente soddisfazioni. Ancora meglio se il budget riguarda la gestione di una famiglia e quindi coinvolge il coniuge: lavorare assieme sul budget aiuta il matrimonio. I soldi sono spesso causa di separazione, ma unire le forze per far quadrare il bilancio genera unità di intenti e quindi apertura al dialogo, accettazione dei sacrifici, lotta comune per raggiungere un obiettivo. Di seguito vengono proposti alcuni accorgimenti per facilitare l’operazione ed arrivare a fare acquisti importanti senza chiedere in prestito.

  • Calcolate, in base alle entrate ed alle uscite fisse (alimenti, affitto, luce, gas, carburante, assicurazioni, imposte ecc.) quanto può rimanervi al mese e imponetevi tassativamente di versarlo sul vostro conto
  • Tenete in casa il contante che avete previsto dovrà servirvi per la settimana e fate conto che siano gli unici soldi. Vi sarà più facile optare per un paio di scarpe da 60 euro piuttosto che strisciare la carta di credito per uno da 120 euro
  • Che sia il fumo, il bere, il gioco o altro ancora, se ne abusate sapete quanto siano dispendiosi i vizi. Imponetevi di ridurre quei consumi e ne avrete miglioramento di salute e una maggior disponibilità di denaro
  • Condividete la responsabilità di far quadrare i conti con il vostro coniuge e con i figli, se sono grandi, perché nessuno dovrebbe farsi carico da solo di un simile impegno. Se tutti sono coinvolti, sarà più facile prendere decisioni ed imparare a rinunciare a spese inutili e rimandare quelle non indispensabili
  • Saldate i debiti delle carte di credito. Gli interessi che si pagano sullo scoperto di conto sono parte integrante del programma di risparmio
  • Conservate le ricevute delle spese fatte, anche quelle di piccolo importo. Non è possibile controllare un bilancio se si monitorizzano solo i grandi numeri. Il grosso della spesa mensile è fatto dalle miriadi di piccoli acquisti che passano inosservati. Esaminate insieme, periodicamente, le voci di spesa e trovate quelle che possono essere limate o evitate
  • Se arrivate a risparmiare una tranche minima per l’acquisto di titoli, scegliete una formula a tempo con penalizzazione per il ritiro anticipato; vi verrà meno voglia di ritirare i soldi prima del tempo e godrete di tutti gli interessi concordati
  • Tenere presente che gli imprevisti sono sempre in agguato. Nel vostro bilancio siate flessibili e al tempo stesso inflessibili nel recuperare le somme impreviste. Dato che molte amarezze della vita derivano dalla mancata disponibilità/gestione del denaro, imparare a gestire un budget può essere un valido aiuto per trascorrere una vita serena e consapevole.

Avete già preso carta e penna?

Via