Come fare il limoncello

Come fare il limoncello



Fatevi il “vostro” limoncello.

Farsi un bicchierino di limoncello, bello fresco, è un piacere unico sia d’estate che d’inverno. Il mercato offre una vasta gamma di marche e sottomarche ma, data la semplicità di prepararlo, vi proponiamo la ricetta per avere sempre in casa vostra una bottiglia di limoncello che abbia le caratteristiche che meglio soddisfano il vostro raffinato palato (più o nemo dolce, più o meno alcoolico, più o meno denso).

INGREDIENTI

– una decina di limoni maturi (ideale sarebbe potersi procurare quelli amalfitani, ma anche gli altri vanno bene)

– una manciata di foglie verdi di limone (non sono indispensabili, ma vista la facilità di procurarsele è meglio utilizzarle perchè intensificano il gusto del liquore)

– 500 grammi di zucchero di canna

– un vaso di vetro, con una buona chiusura, che contenga almeno 3 litri di liquido

– 1 litro di alcool puro per la preparazione di liquori

PREPARAZIONE

– sbucciare finemente i limoni, evitando di asportare la sottoscorza bianca

– mettere tutte le bucce (e le foglie, se volete) nel contenitore di vetro e versare il litro di alcool. Chiudere e lasciare il contenitore in un angolo della vostra cucina per ricordarvene

– ogni giorno agitare leggermente il contenitore per mescolare il contenuto. Farlo per 10-12 giorni (varia l’initensità del gusto)

– sciogliere il mezzo chilo di zucchero in un litro e mezzo di acqua fresca. Versarla nel contenitore dove le bucce e le foglie sono a macerare (più acqua mettete e meno alcoolico diventa)

– continuare ad agitare il tutto per un’altra decina di giorni.

– filtrare tutto ed imbottigliare. Gustatelo freddo!

Dopo le prime volte capirete quali parametri variare per ottenere il “vostro” limoncino e quindi sarete in grado di scrivere la “vostra ricetta” (n° di limoni, di foglie, quantità di alcool e di acqua, giorni a macerare ecc.)

BUON LAVORO!