Combattere il cancro? Con l’Aspirina sembra un gioco da ragazzi

Combattere il cancro? Con l’Aspirina sembra un gioco da ragazzi



Combattere e sconfiggere alcune tipologie di cancro sembra un gioco da ragazzi se si usa l’Aspirina. Eseguire test diagnostici di massa fra i 50 e i 70 anni ridurrebbe drasticamente il rischio di emorragie allo stomaco e, usando l’Aspirina, scongiurare il cancro allo stomaco sarebbe veramente un gioco da ragazzi. Un terzo delle persone tra i 50 e i 70 anni ha l’ Helicobacter pylori, il quale espone chi lo ha contratto ad un triplo rischio di future possibili emorragie nello stomaco. “Una volta appurato che non c’è un’ulcera in atto, con l’Aspirina si può proteggere lo stomaco da futuri tumori ed ulcere” – ha detto il professor Jack Cuzick al Newsnight della BBC. Solo la presenza di emorragia non consente di agire. “Stiamo quindi cercando il mezzo più idoneo per individuare i portatori di Helicobacter pylori” – precisa il professor Cuzick, epidemiologo presso l’Università di Londra e presidente della Società Internazionale per la prevenzione dei tumori. Entro poche settimane conta di pubblicare rischi e benefici sull’uso dell’Aspirina in tempi lunghi. É dal 2009 che l’Aspirina è stata individuata come prezioso alleato nella prevenzione/cura dei tumori. “Questa scoperta è molto importante e merita di essere seriamente approfondita” – ha riferito il professor Cuzick. Ma non è solo indicata per i problemi dello stomaco. Assumere Aspirina in piccole dosi per 5 anni dimezza il rischio di tumore al colon, secondo i dati pubblicati due anni fa da Peter Rothwell, dell’Università di Oxford. “Da allora – ha detto il professor Cuzick – la statistica ha rilevato risultati ancor più soddisfacenti”. Le analisi dello scorso anno hanno evidenziato una riduzione del rischio di morte del 66% per cancro esofageo e del 25% per cancro polmonare per coloro che avevano assunto giornalmente un basso dosaggio di Aspirina. Nel complesso, il rischio di tumori solidi è sceso del 25%. Quest’anno, il team che ha esaminato l’effetto dell’Aspirina sulla diffusione del cancro asserisce che il rischio di diffusione secondaria in polmoni, fegato e cervello è calato di circa la metà. Da tempo, basse dosi di Aspirina sono consigliate per ridurre il rischio di infarto e ictus, ma non ci sono ancora linee guida a livello internazionale che definiscano chi e quanta Aspirina sia da prendere per prevenire il cancro. Resta il fatto che l’Aspirina sembra combattere efficacemente i tumori, e costa poco.

Via