Celebrità uccise da droga e farmaci

Celebrità uccise da droga e farmaci



E’ risaputo che le droghe pesanti sono state la causa di morte di molte celebrità, come Janis Joplin, Jim Morrison, John Belushi, River Phoenix e Chris Farley per citare qualcuno. Non solo le droghe vere e proprie sono causa di morte, ma anche alcuni farmaci ansiolitici. Tra le celebrità che hanno abusato della droga negli ultimi cinque anni, otto sembrano aver preso farmaci ansiolitici, prescritti dal loro medico, a base di “benzodiazepine”. La morte della cantante soul Amy Winehouse, l’anno scorso,  è stata causata da un abuso di alcool, anche se suo padre ha detto alla CNN che prima di morire aveva assunto anche benzodiazepine. Il mix le sarebbe stato fatale. Due anni prima l’attrice Brittany Murphy era morta di polmonite e intossicazione da farmaci, fra i quali un paio a base di benzodiazepine. Quello stesso anno, il DJ Adam Goldstein morì per un cocktail di droghe e farmaci a base di benzodiazepine, come la Murphy. Michael Jackson, come è noto, morì per intossicazione da Propofol, anche se hanno certamente influito nel mix gli inseparabili ansiolitici a base di benzodiazepine. Heath Ledger è stato trovato morto nel suo appartamento di Soho, nel 2008, dopo aver ingerito un mix di farmaci tra cui benzodiazepine; Anna Nicole Smith è morta nel 2007 dopo aver assunto un mix simile di droghe e ansiolitici. Sebbene il rapporto tossicologico di Whitney Houston sia ancora in corso, fonti vicine alla famiglia hanno riferito che sia morta per una combinazione di benzodiazepine e alcool. Anche il rapporto tossicologico Mike Starr non è stato ancora reso noto, ma il compagno di stanza, il bassista degli “Alice in Chains”, ha detto che Starr aveva assunto metadone e ansiolitici poco prima di morire. Le benzodiazepine hanno sostituito in buona parte l’uso dei barbiturici, vista la loro minore quantità di effetti collaterali. Esse, infatti, sono solitamente sicure ed efficaci nei trattamenti a breve termine, mentre più problematico risulta l’uso a lungo termine per il rischio di instaurazione di una dipendenza fisica e psichica con conseguente sindrome da astinenza.

I farmaci più noti a base di benzodiazepine a lunga durata d’azione sono:

Diazepam (Valium, Ansiolin, Tranquirit, Noan)

Delorazepam o Clordemetildiazepam (En)

Nordazepam o Desmetildiazepam (Madar, Stilny)

Clordiazepossido (Librium)

Prazepam (Prazene, Trepidan)

Flurazepam (Dalmadorm, Flunox)

Clobazam (Frisium)

Quazepam (Quazium)

Estazolam (Prosom)

Halazepam o Alazepam (Paxipam)

Medazepam (Nobrium)

Purtroppo, questi pochi artisti citati sopra ed universalmente noti sono solo la punta dell’iceberg di questo devastante problema che è l’abuso di droghe, alcool e farmaci.

Via