Bambini più creativi con giocattoli semplici

Bambini più creativi con giocattoli semplici



La prossima volta che il vostro bambino vi assilla per l’ultimo giocattolo costoso, dirigetelo prima verso il vostro cassetto delle cianfrusaglie. Gli esperti assicurano che il divertimento sarà assicurato senza spendere soldi, o con pochi soldi. Hanno anche stilato una lista di 8 articoli di gioco, che costano al massimo 10 euro, che possono stimolare positivamente l’immaginazione e la creatività del bambino. La notizia può risultare di sollievo per i genitori a corto di liquido. Da un rapporto risulta che in Inghilterra (ma da noi non dovrebbe essere molto diverso) una famiglia spende mediamente 13.000 euro in giocattoli per il loro figlio fino al compimento del 18° anno di età. Per due figli, 25.000 euro, quasi un anticipo per un mini appartamento. Diversamente, i genitori temono di non essere dei “bravi genitori”. Ma tornando alla lista, gli elementi sarebbero:

  • matite da disegno
  • fili da ricamo colorati
  • carta colorata
  • forme di legno o mattoncini da costruzione
  • plastilina
  • perline
  • pezzi di cartone
  • figure giocattolo

Con questi articoli si possono praticare più di 50 attività, dal preparare braccialetti dell’amicizia al costruire castelli. Nella relazione, Sally Goddard Blythe, rinomata neuropsicologa, ha detto che oggi esiste meno gioco per sviluppare mente e corpo, meno comunicazione ed interazione di un tempo. L’attività dei bambini è dominata da schermi elettronici, DVD e giochi elettronici in genere. Ciò porta i bambini ad essere sempre meno capaci di risolvere problemi pratici, a sviluppare destrezza e creatività. La tendenza da parte dei bambini di utilizzare giocattoli costosi inizia già dai 3 anni, dice il rapporto, e possono includere anche mini auto motorizzate, computers e tablet. La dottoressa Goddard Blythe, dell’Istituto per la Neuro-Psicologia Fisiologica di Chester, ha detto che i genitori sono ormai convinti che “più spendono in giocattoli e più si sentono bravi genitori”. In realtà, il gioco esplorativo realizzato con elementi economici multiuso è molto più vantaggioso per lo sviluppo dei bambini che non l’uso di giocattoli costosi, ha detto. Ma la pubblicità martellante fa sì che si continui a spendere per giochi costosi nella convinzione di fare il meglio per i propri figli. Di contro, su più di duemila genitori intervistati ben il 71% ha detto che i semplici e poveri giocattoli della loro infanzia erano più divertenti; solo il 17% ha detto di non sentirsi un buon genitore se non è in grado di comperare a suo figlio il giocattolo all’ultima moda. Voi cosa ne pensate?

Via