Asteroidi: trovarli prima che trovino noi

Asteroidi: trovarli prima che trovino noi



In un romanzo del 1972 di C. Clarke, Appuntamento con Rama, viene approntata una rete di segnalazione di asteroidi in avvicinamento dopo che il 9 settembre 2077 uno di questi corpi astrali distrugge Verona, Vicenza, Padova e affonda Venezia. Il nome della rete è : Spaceguard. Nel 1998, nel classico caso in cui la scienza imita la finzione, la NASA ha messo a punto un programma Spaceguard per tenere sott’occhio il 90% degli asteroidi pericolosi. Il responsabile del programma, Donald Yeomans, ha dato il suo nome ad uno di questi asteroid: Yeomans 2956. All’inizio del 2012, ha detto, già 8.800 oggetti NEO (Near Earth Object – oggetti vicini alla Terra) più vicini di 1,3 volte l’orbita terrestre sono stati registrati. I NEO son scientificamente affascinanti, perché sono quanto restano della formazione del sistema solare avvenuta 4,55 miliardi di ani fa. Quasi certamente sono stati loro a portare i componenti per l’acqua e la vita sul nostro pianeta, ma possono anche divenire portatori di morte. Quello che si pensa abbia spazzato via i dinosauri 65 milioni di anni fa ha impattato sulla Terra con una energia pari a 50 milioni di mega-tonnellate di tritolo, ossia 1 milione delle più grandi bombe atomiche che abbiamo negli arsenali. Diversi di questi asteroidi portano nomi di attuali ricercatori e sarebbe quantomeno imbarazzante che uno di loro… Per questo è importante che siamo noi a trovare loro prima che loro trovino noi.

Via