Antibiotici al primo anno e sviluppo di eczema

Antibiotici al primo anno e sviluppo di eczema



I bambini che ricevono antibiotici nel primo anno di vita avrebbero il 40% in più di probabilità di sviluppare eczema, secondo un nuovo studio condotto da ricercatori britannici. “Una possibile spiegazione è che gli antibiotici ad ampio spettro alterino la microflora intestinale e questa a sua volta influenzi il sistema immunitario sviluppando la malattia allergica”, ha detto la ricercatrice Teresa Tsakok, che lavora presso l’ospedale di San Tommaso a Londra. I risultati, pubblicati sul British Journal of Dermatology, sono basati su una revisione sistematica di 20 studi precedenti sul rapporto tra l’esposizione pre e post-natale di antibiotici ed il rischio successivo di eczema. Gli autori dello studio, da Londra, Nottingham e Aberdeen, hanno concluso che: “Nel complesso, abbiamo trovato una significativa associazione positiva tra la prescrizione di antibiotici post-nascita ed i rischi per la pelle. C’è stato anche un aumento del 7% del rischio di eczema per ogni prescrizione aggiuntiva di antibiotici durante il primo anno di vita”. Il dottor Carsten Flohr, un co-autore, ha dichiarato: “Una migliore comprensione del complesso rapporto tra l’uso di antibiotici e la malattia allergica è una priorità sia per i medici che per i responsabili politici della salute per sincerarsi sul reale legame tra antibiotici, eczema e relative implicazioni cliniche sanitarie”. Nina Goad, portavoce della the British Association of Dermatologists (BAD), ha dichiarato: “I ricercatori non stanno suggerendo che i genitori dovrebbero evitare di somministrare gli antibiotici ai bambini piccoli quando i medici ritengono che tale trattamento sia necessario, ma questi studi possono illuminare su possibili cause da evitare ed essere di aiuto alla pratica medica”.

Via