Addio alle Google Apps?

Addio alle Google Apps?



Cosa è la liberta? Questa è una grossa domanda che tutte le persone del mondo si sono poste negli ultimi tempi. Molti credono, e spesso a ragione, di essere abbastanza liberi. E questa è una realtà in molti Paesi del mondo. Abbiamo libertà politica e molte altre libertà, ma abbiamo la libertà “elettronica”? La maggior parte di chi legge questo articolo ha un account Google. Questo vuol dire che avrà anche un account Gmail. Il tutto è legato strettamente ad Android attraverso le Google Apps, che sono applicazione proprietarie (non sono open source, a differenza del sistema operativo di base Android), e si basano su sistemi di back-end chiusi. Il problema con questi sistemi chiusi è che il processo di autenticazione (per esempio il processo in cui tu dici chi sei) non è trasparente. Quando si immette un utente e una password per Gmail, e forse anche un codice di autenticazione a due livelli, non si ha idea di come il tutto venga poi memorizzato e verificato. Forse che Google verifica semplicemente la tua password contro un testo piano? Senza un open back-end nessuno può saperlo per certo. Dovremmo  fidarci di quello che dice Google senza poterlo verificare. Se qualcuno entra nel sistema di autenticazione non lo sapremo mai. È abbastanza probabile che Google non cripti i messaggi di posta elettronica, visto che è possibile resettare la password. Se qualcuno in Google ha dell’antipatia verso un utente, potrebbe disabilitarne l’accesso al sistema chiuso. Se Google cambia termini e condizioni si è liberi di uscire, ma non si può più usare alcun servizio senza prima aver sottoscritto le nuove condizioni. Non stiamo dicendo che Google sia il male (anche se il concetto base della fiducia è non fidarsi di nessuno) perché Google fa grandi sforzi per tutelare la privacy degli utenti. Il problema è che non è facile ottenere che: “No, queste informazioni non voglio siano conservate”. Google è una società che fa soldi dal conoscere tutto quello che può; non è nell’interesse della società incoraggiare gli utenti a rendergli la cosa più difficile.

Via