8 marzo: asteroide sfiorerà la Terra

8 marzo: asteroide sfiorerà la Terra



Il prossimo 8 marzo, lunedì, l’asteroide 2013 TX68 passerà vicino al nostro pianeta. Quanto vicino? Le ipotesi variano di molto perché attualmente la sua orbita è accecata dal Sole e non è ancora possibile essere precisi. Appena sarà possibile rivederlo si potrà avere un’idea più precisa. Al momento si ipotizzano sia i 14 milioni di km, sia i 17.000 km. Questa ultima quota sarebbe la metà di quella utilizzata dai nostri satelliti geostazionari in orbita. La ragione per la grande variabilità nelle stime è, essenzialmente, la mancanza di dati. L’asteroide è stato scoperto e visto l’ultima volta nel 2013 dal Catalina Sky Survey. A quel tempo gli scienziati sono stati in grado di raccogliere dati per tre giorni, prima che passasse davanti al Sole e si perdesse nell’abbagliamento. Gli astronomi saranno in grado di calcolare la distanza esatta del passaggio solo poco prima del suo arrivo, perché sta arrivando dalla direzione del Sole ed è nascosto dal bagliore. Si stima che possa essere una trentina di metri di diametro, il 50% più grande di quello esploso nei cieli di Chelyabinsk, in Russia, tre anni fa e che ha ferito 1.000 persone. Purtroppo ci sono un milione di asteroidi di questa grandezza che girano vicini alla Terra, ma gli astronomi ne hanno censiti finora solo 10.000 fra tutte le dimensioni. Gli scienziati escludono un impatto in questo passaggio, mentre per quello del 28 settembre 2017 prevedono una distanza di 250 milioni di km. I passaggi successivi dovrebbero essere ancora più lontani.