6 consigli per conciliare il sonno

6 consigli per conciliare il sonno



Non riuscite a dormire? Dimenticate pillole e gocce varie. Provate con uno di questi 6 snack che promuovono un sonno profondo a prova di bomba.

POPCORN
I carboidrati del popcorn, che sono senza grassi, contribuiscono a portare l’aminoacido triptofano al cervello, dove viene utilizzato per innescare la serotonina, un neurotrasmettitore che induce la calma ed il sonno. Mangiare un pasto pesante due ore prima di coricarsi può tenervi svegli, ma il popcorn è a basso contenuto calorico (solo 93 calorie per tre tazze) e può essere un ottimo spuntino anche a tarda notte.

HALIBUT
L’halibut, per chi non lo sapesse, è un pesce tipico dei mari del nord. È simile alla sogliola, con un corpo piatto di forma ovale e ricoperto di piccole squame. Può raggiungere la ragguardevole lunghezza di 2 metri e mezzo ed un peso di oltre 200 kg. È un pesce magro con un contenuto lipidico piuttosto modesto. Come tutti i pesci che vivono in acque fredde, anche l’halibut è ricco di acidi grassi polinsaturi che lo proteggono dalle basse temperature. Halibut è dotato di due elementi che contribuiscono ad un sonno migliore: triptofano e vitamina B6. Altri alimenti ricchi di triptofano sono: pollame, manzo, soia, latte, formaggio, yogurt, noci e uova.

CILIEGE SECCHE
Una manciata di ciliege secche non solo fornisce la necessaria serotonina ma è anche una delle poche fonti di melatonina che, oltre a promuovere il sonno, riduce gli effetti del jet lag (fuso orario). Le ciliegie sono anche ricche di antiossidanti che combattono l’invecchiamento.

CECI
Hanno un alto contenuto di fibre e sono ricchi di vitamina B6 che il corpo utilizza per indurre serenità e stimolare la serotonina. Provate ad aggiungere i ceci nelle insalate, zuppe e stufati quando avete bisogno di dormire.

CAMOMILLA
In questa tisana manca la caffeina ed è risaputo avere un effetto calmante sul corpo. Inoltre, un liquido caldo prima di coricarsi aumenta il calore del corpo inducendo il sonno.

MIELE
Un aumento degli zuccheri nel saangue può ridurre la produzione di Orexina nel cervello. L’Orexina è un neurotrasmettitore scoperto di recente che è collegato alla stato di veglia. Prova a mettere un cucchiaino di miele nella camomilla e ne apprezzerai gli effetti.

Via