Archive

Inquinamento atmosferico, il killer invisibile

Annusiamo l’aria francese. L’aria inquinata dei nostri vicini d’oltralpe è responsabile di 48.000 decessi ogni anno. Una nuova “valutazione quantitativa dell’impatto sulla salute”, pubblicato oggi dall’Istituto francese per la salute

Un gatto migliora la vita

Risulta che, anche guardare semplicemente dei video sui gatti, innesca emozioni positive nelle persone e ne aumenta la creatività. Un sondaggio condotto tempo fa dall’Università di Bristol ha permesso di

Il Viagra amico anche del cuore?

Secondo un recente studio, la piccola pastiglia blu che aiuta gli uomini a fare sesso risulterebbe benefica contro attacchi cardiaci e insufficienza cardiaca. Lo scienziato Andrew Trafford ha detto al

Economia circolare, l’unica economia ecosostenibile

Prima della rivoluzione industriale, le economie agricole sapevano bene come sfruttare al massimo ogni prodotto. Le nonne rattoppavano i vestiti e alla fine utilizzavano le stoffe per fare qualcosa di

I social, i casual games e il gioco online nel 2016

C’è un circolo virtuoso che è capace di collegare tecnologia, strumenti quali smartphone, tablet e gioco online. L’uso che facciamo dei social network e di Facebook in particolare, sta modificando

I rischi per chi è alla guida

Il tempo trascorso alla guida della propria vettura può influenzare il giro vita, il peso corporeo e potrebbe anche portare problemi al cuore, secondo un recente studio. I ricercatori dell’Istituto

L’importanza di assumere zinco

Secondo un recente studio condotto dalla Cattedra di alimentazione animale presso l’Università Tecnica di Monaco (TUM), la carenza di zinco comprometterebbe la digestione, pur senza sintomi tipici. Quindi, bisognerebbe assicurarsi

Taxi-drone in fase di test

Perché non utilizzare dei grossi droni per il trasporto di persone? Ma non è un’idea nuova, tanto che un prototipo è già stato presentato al CES 2016 di Las Vegas

700 miliardi di stelle nella Via Lattea. E nell’universo?

Gli scienziati sono riusciti a calcolare la massa di stelle della nostra galassia, la Via Lattea, utilizzando una nuova tecnica che coinvolge l’osservazione degli ammassi globulari. Prendendo in conto le