20 maggio 2012: eclissi e allineamento epocale

20 maggio 2012: eclissi e allineamento epocale



Il 20 maggio 2012, come ogni 26.000 anni (vi ricordate l’ultima volta?), la Terra, la Luna, il Sole e le Pleiadi saranno in asse. Sulla Terra sarà evidenziato da una spettacolare eclissi solare anulare. Una eclissi solare anulare avviene quando il diametro apparente della Luna è più piccolo del Sole, per cui del Sole si vede solo l’anello esterno, bloccando la maggior parte della luce solare. La fase anulare sarà visibile dalla costa cinese, nel nord di Taiwan, a sud del Giappone e nella parte occidentale degli Stati Uniti e Canada. Guangzhou, Taipei, Tokyo e Albuquerque segneranno il percorso. Il punto massimo si verificherà nel Pacifico settentrionale, a sud delle isole Aleutine, per 5 minuti e 46 secondi, per finire negli Stati Uniti occidentali. La Piramide del Sole, vicino a Città del Messico (a Teotihuacan), si dice sia in linea con le Pleiadi con la sua parete ovest; anche molte delle strade circostanti sono state allineate direttamente con la costellazione delle Pleiadi quando è nel punto più alto. Per i Maya, questa eclissi segna il ritorno di Kukulkan, conosciuto anche come Quetzalcoatl, ovvero “serpente piumato”. Le Pleiadi erano venerate nell’antichità da molti popoli compresi i Maya, che vi avevano dedicato delle piramidi, e gli Egizi che le veneravano come una divinità femminile chiamata Hator, la dea che porta la vita. Le antiche storie degli indiani Dakota raccontano che i loro antenati provenivano dalle Pleiadi. Anche gli indiani Hopi si ritengono discendenti dai pleiadiani, ma in generale, tutti i nativi americani si ritengono discendenti dai pleiadiani i quali hanno lasciato loro il compito di mantenere “sana” la Terra. Le Pleiadi sono uno spettacolo da ammirare nell’emisfero settentrionale in inverno e, nel sud del mondo, in estate.

Via