100% di energia rinnovabile nella Bassa Austria

100% di energia rinnovabile nella Bassa Austria



La più grande regione austriaca, la Bassa Austria, è oggi in grado di ricavare il 100% della sua elettricità da fonti rinnovabili. “Abbiamo investito molto per aumentare l’efficienza energetica e per ampliare l’impiego di energie rinnovabili”, ha detto Erwin Pröll, l’energico premier del Land della Bassa Austria. “Dal 2002 abbiamo investito 2,8 miliardi di euro in progetti di energia elettrica ecologica attraverso parchi solari e il rinnovamento delle stazioni sul fiume Danubio”, ha sottolineato in una conferenza stampa. La Bassa Austria, che si trova nel nord-est del Paese, ottiene infatti il 63% dell’elettricità dalla forza idroelettrica, il 26% dalle pale eoliche, il 9% da biomasse e il 2% dal Sole. In Austria è comunque alta la produzione di elettricità con energie rinnovabili, arrivando ad una media nazionale del 75%. Il resto viene prodotto attraverso combustibili fossili. Questo impegno ha anche prodotto 38.000 nuovi posti di lavoro “verdi”, ha detto il governatore Pröll, e si prevede di arrivare a 50.000. L’annuncio arriva prima dell’incontro di Parigi del prossimo mese nel quale si raduneranno tutti i leader mondiali per affrontare il problema del cambiamento climatico.
Bassa Austria